Conosciamo tutti quelle persone che, nei matrimoni o nei club, stanno lì fuori dalla pista da ballo, guardandosi intorno impotenti mentre tutti si divertono alla musica. "Non posso ballare", avrebbero potuto dire. Beh, in alcuni casi, potrebbe essere vero.

In uno studio del novembre 2014, i ricercatori della McGill University hanno scoperto che, sebbene la maggior parte delle persone abbia una naturale capacità sensoriale di attingere a un ritmo, o oscillare i fianchi al ritmo della musica, alcune persone semplicemente non possono. E la loro condizione ha un nome: sconfiggere la sordità. Ecco come funziona (o no): quando applaudi o balli, o addirittura cammini o suoni uno strumento, il tuo corpo utilizza segnali esterni complessi e sincronizza le tue azioni con loro. Anche se un ritmo regolare, previsto non è evidente in una canzone, il tuo corpo è in grado di elaborare il segnale e mantenere un ritmo costante con esso. Il beat-tracking, scrivono i ricercatori, è spiegato dall'idea teorica di un impulso, un battito regolare percepito generato da un'oscillazione interna. Questo è ciò che gli esperti pensano costituiscono il fondamento dei meccanismi interni di cronometraggio. Quando ascoltiamo la musica, questo oscillatore interno si adatta per rispondere allo stimolo. Quando c'è qualcosa di stupido con il tuo oscillatore interno, non puoi battere le mani o marciare in linea con tutti gli altri. Stai letteralmente marciando al ritmo del tuo stesso tamburo.
Nello studio, i ricercatori hanno chiesto a due soggetti non udenti di battere un metronomo, che ha inserito alcuni modelli irregolari di battito per scacciare i soggetti. "Entrambi i casi sordi hanno mostrato fallimenti nella correzione dell'errore in risposta all'attività perturbativa, mentre esibivano tempi motori spontanei normali (in assenza di uno stimolo uditivo), sostenendo un deficit specifico dell'accoppiamento percezione-azione", hanno scritto i ricercatori. In inglese: le persone sordo-battute non sono state in grado di riprendere il ritmo regolare dopo un'interruzione. Quando hanno il compito di attingere al normale metronomo, erano meno precisi del gruppo di controllo. Tuttavia, sono stati in grado di creare un battito da soli senza uno stimolo - il che significa che il problema sorge quando il loro cervello sta cercando di elaborare un suono esterno e mimetarlo.
Caroline Palmer, professore di psicologia alla McGill, ha notato che la sordità da battito è una malattia piuttosto rara. Gli scienziati non sono ancora del tutto sicuri del perché la sordità del battito accada, ma sono abbastanza sicuri che non sia una cosa consapevole; piuttosto, una reazione che una piccola percentuale di persone ha quando interagisce con il suono. (Per quanto riguarda il resto di noi? Blame alcol.) Scopri cos'altro Palmer ha da dire nel video qui sotto.



Orphan Black Conversation - Nerd HQ 2013 (sub ITA) (Marzo 2020).