Le nostre emozioni e le nostre espressioni sono chiaramente collegate. Sorridi come reazione alla felicità, ma lo sapevi che un sorriso forzato può scatenare il contrario e renderti più felice? Se ti senti blu e poi forzare un sorriso, può innescare un umore migliore: il movimento muscolare attiva l'attività cerebrale associata alla felicità. Fare il broncio, allo stesso modo, può approfondire il tuo funk. Come ha suggerito Darwin, esprimere un'emozione potrebbe intensificarlo. Più tardi, gli psicologi dell'inizio del secolo William James e Carl Lange teorizzarono che le risposte fisiologiche innescano l'emozione piuttosto che il contrario, come ci si potrebbe aspettare. L'ipotesi del "feedback facciale" ha avuto un grande impulso nel 1989 dal recente Lo psicologo di Stanford Robert Zajonc. Per testare l'impatto emotivo di movimenti apparentemente neutrali, fece sottoporre i soggetti alla lunga "e", che allunga gli angoli della bocca verso l'esterno, come se fossero sorridenti. I soggetti hanno anche fatto il "long u" che costringe la bocca a un broncio. Come previsto, le persone hanno detto di sentirsi bene dopo aver fatto il lungo suono "e", e non bene dopo aver insinuato le labbra. COLONNA: The Power of Smiles di Art Markman, Ph.D.Psychologists concordano anche sul fatto che quando ci sentiamo in contatto con gli altri, imitiamo sottilmente i loro movimenti. Il mimetismo inizia nell'infanzia: protendi la lingua verso un neonato cullato e lei potrebbe benissimo sporgere la sua, facendoti svenire dall'adorazione. Metti tutto insieme: quando un bambino sorride perché sorrido, il sorriso stesso innesca la felicità nel bambino - e sembra renderla più simile a me. Sorrido di nuovo in cambio, e tutti ci illumina insieme. Queste due teorie - sul feedback facciale e sul mimetismo - fanno da sfondo al dibattito in corso sulle iniezioni di Botox. L'anno scorso, circa 2, 5 milioni di iniezioni di Botox sono state segnalate negli Stati Uniti, secondo l'American Society for Aesthetic Plastic Surgery, un aumento del 50% dal 2002, quando la Food and Drug Administration ha approvato la procedura per scopi cosmetici. ALTRO: quando si mimano i ritorni di fiamma Il trattamento in genere paralizza i muscoli corrugatori tra le sopracciglia, che possono stringersi in una piega che suggerisce stress e rabbia. Cosa succede se non possiamo muovere liberamente i nostri muscoli facciali? Le persone che ottengono il Botoxed smussano le loro vite emotive? La risposta sembra essere ... forse, un po '. La scienza è nuova. Mentre gli scienziati concordano sul fatto che il feedback facciale intensifica le emozioni, ci sono meno prove che sia essenziale. In un caso di studio del 2002 su un paziente con un volto completamente paralizzato, ad esempio, anche se non poteva esprimere i suoi sentimenti sul suo viso, riferiva una normale esperienza interna ed era in grado di identificare le emozioni negli altri.

Does Botox blunt emotions? - Dr. Prashantha Kesari (Aprile 2021).