Non pensavo troppo al cibo fino a poco prima che diventassi incinta per la prima volta. Ho appena mangiato del cibo. A volte troppo, a volte non abbastanza. Qualche volta ho cucinato e qualche volta ho mangiato cibi preparati. Il cibo era solo un mezzo per un fine. Fino a quando non è successo. Molti anni prima di rimanere incinta, ho visitato uno dei miei primi amici per avere un figlio. Aveva idee molto chiare su cosa dare da mangiare a sua figlia e faceva molto del suo cibo a casa. Enfaticamente, mi ha detto di acquistare solo prodotti caseari biologici. Intendiamoci, questo era oltre 15 anni fa, e come la maggior parte degli americani in quel momento, non sapevo nulla di cibo biologico. Non ne avevo visto nessuno nella nostra drogheria locale, né ne ho sentito parlare dai media. Mia amica ha spiegato tutto quello che sapeva sugli ormoni e gli antibiotici nel latte che stavamo bevendo, il latte che davamo ai bambini, e quello che disse risuonò con me. Forse era il dottore in me; forse era perché speravo di essere una mamma un giorno e volevo fare bene dai miei futuri figli. Qualunque sia la ragione, in una delle poche decisioni draconiane che ho mai preso in merito al cibo, sono andato dritto lungo la linea quel giorno e ho smesso di comprare latte, burro e yogurt non biologici.

SANA 2017 | COSA SI FA AL SANA? SI PUò ACQUISTARE? DOVE ANDARE?|LeCoseDiKikka (Aprile 2021).