Il modo in cui ci si siede, si reggono e si muovono influisce su come ci sentiamo quotidianamente, secondo Yoav Suprun, un fisioterapista del Canyon Ranch Hotel & Spa a Miami Beach, in Florida. E nel nostro mondo ossessionato dalla tecnologia, non è un segreto che passiamo molto tempo in posizioni meno che ideali, piegati su detto schermo del computer o smartphone. Se sei frustrato perché il tuo allungamento quotidiano non aiuta il dolore, potrebbe essere il momento di cercare una nuova soluzione.

"Lo stretching ci fa sentire meglio, ma raramente ci rende migliori", afferma Suprun. In altre parole, è spesso una soluzione temporanea. Una nuova opzione da considerare: il metodo McKenzie, un tipo di terapia fisica che inizia con una valutazione per individuare la fonte del dolore e quindi coinvolge l'educazione del paziente e le tecniche di regolazione del corpo per alleviare il dolore. Suprun raccomanda cinque mosse chiave che è possibile utilizzare per aiutare combatti i tuoi dolori e contrasta il costo dannoso che la vita di tutti i giorni assume sul tuo corpo, in particolare sulla colonna vertebrale. (Per una valutazione completa e una consultazione, trova un terapeuta addestrato con McKenzie nella tua zona.)



Una cosa da tenere a mente prima di iniziare: se il dolore peggiora o inizia a irradiarsi dalla schiena o dal collo lungo il braccio o la gamba, consultare un medico o un fisioterapista. Questo potrebbe indicare che il tuo problema è più grave di una cattiva postura e richiede screening o test aggiuntivi.

The Trail to Oregon! (Aprile 2021).